info@festivalfrancescano.it     334 2609797
Eraldo Affinati
Scrittore

Insieme alla moglie, Anna Luce Lenzi, ha fondato la “Penny Wirton”, una scuola gratuita di italiano per immigrati.
Ha curato l’edizione completa delle opere di Mario Rigoni Stern, Storie dall’Altipiano, Meridiani, Mondadori 2003. Tra i suoi ultimi libri: Elogio del ripetente, Mondadori 2013 e Vita di vita, Mondadori 2014.
Lo scorso anno, è stato finalista del Premio Strega con L’uomo del futuro, edito da Mondadori, su don Milani. Nella motivazione di Igiaba Scego, che lo ha presentato: “Il libro di Affinati ha la capacità di guardare al futuro e di commuovere. Non è una commozione statica, ma uno sprone continuo all’azione”.

Domenica 24 settembre, ore 17.30
I care. Sulle strade di don Lorenzo Milani

Ibrahim Alsabagh
Parroco di Aleppo

È nato a Damasco, capitale della Siria, in una famiglia cristiana. Cresce nella capitale dove si diploma, iscrivendosi in seguito alla Facoltà di medicina. Dopo tre anni di università, però, decide di rivoluzionare la sua vita. Inizialmente entra in un seminario orientale, poi però sente la chiamata a entrare nell’ordine dei frati minori e a servire la Custodia di Terra Santa. Nel 2014 accetta di andare ad Aleppo, come parroco e vicario del vescovo in una città martoriata dalla guerra.

Ha scritto: Un istante prima dell’alba, Edizioni Terra Santa 2017.

Domenica 24 settembre, ore 11.00
Aleppo, cronache di guerra e speranza

Giusy Baioni
Giornalista freelance

Free lance, scrive di migrazioni, diritti umani, ecologia, nuovi stili di vita. La sua passione sono però gli esteri, con uno sguardo particolare all’Africa. Nel 2006 è stata osservatrice elettorale durante le prime elezioni democratiche in RD Congo, con l’associazione Beati i costruttori di pace.

Ha collaborato alla redazione di: Lavoro a perdere. Equo e iniquo nella società globale, edizioni Paoline 2005; Leoni d’Africa. Padri (e padroni) del Novecento nero, Epoché edizioni 2008.

Giovedì 21 settembre, ore 14.00
Vedo, prevedo, stravedo. Comunicare il futuro nel tempo della post-verità

Marco Antonio Bazzocchi
Critico letterario

È professore di Letteratura italiana contemporanea presso la Facoltà di Lettere dell’Università degli studi di Bologna dove, dal 2007, presiede il Corso di Laurea in Lettere.
Si è occupato di Pascoli fin dalla sua tesi di dottorato, pubblicata nel 1993 col titolo Circe e il fanciullino. Ha inoltre curato, con il suo maestro Ezio Raimondi, la pubblicazione della tesi di laurea di Pasolini Antologia della lirica pascoliana, Einaudi 1993.
Ha scritto libri su Dino Campana e Pasolini, ha indagato il tema del corpo nella letteratura, si occupa di incroci tra letteratura, arte, cinema.
Fa parte del comitato direttivo della rivista internazionale Studi pasoliniani e dal 2014 dirige la Rivista pascoliana.

Tra le sue numerose pubblicazioni: L’Italia vista dalla luna. Un paese in divenire tra letteratura e cinema, Bruno Mondadori 2012.

Domenica 24 settembre, ore 15.30
Penso, guardo, scrivo. Un Paese in divenire nella prospettiva degli scrittori

Paolo Benanti
Teologo

Frate francescano del Terzo Ordine Regolare (TOR), insegna presso la Pontificia Università Gregoriana di Roma, presso il Pontificio Collegio di Anagni e presso l’Istituto teologico di Assisi, occupandosi di etica, bioetica ed etica delle tecnologie. In particolare, i suoi studi si focalizzano sulla gestione dell’innovazione: Internet e l’impatto del Digital Age, le biotecnologie per il miglioramento umano e la biosicurezza, le neuroscienze e le neurotecnologie.

Tra i suoi libri: Ti esti? Prima lezione di bioetica, Cittadella 2016; La condizione tecno-umana. Domande di senso nell’era della tecnologia, EDB 2016; La persona in relazione con la vita. Questioni morali e sociali su malattia e benessere, con Roberta Vinerba, Cittadella 2015.

Sabato 23 settembre, ore 17.30
Cyborg, l’era del post-umano

Enrico Bertolino
Comico

Dopo una laurea in Economia alla Bocconi e una successiva esperienza manageriale nel campo delle risorse umane, esordisce nel 1996 in televisione su Italia 7 con lo spettacolo Seven Show, dopo anni di gavetta cabarettistica, che vede anche la sua vittoria nel festival BravoGrazie.
Nel 1997 debutta su Italia 1 con Zelig e, poco dopo, Ciro – il figlio di Target. Di queste trasmissioni diventerà anche autore e conduttore, fino al 1999, anno in cui passa alla RAI.
Dal 2001 al 2003 è ospite fisso a Le Iene Show. Nel 2009 è tra i protagonisti del film di Carlo Vanzina “Un’estate ai Caraibi”. Tra le guest star di Zelig, negli ultimi anni è anche molto attivo a teatro.

Sabato 23 settembre, ore 21.00
Beati quelli ke… hanno presente il futuro

Matteo Billi
Giornalista

Presidente dell’Unione cattolica stampa italiana sezione Emilia-Romagna. È vice presidente del Collegio dei probiviri dell’Aser. È stato redattore per una decina d’anni in quotidiani e televisioni locali. Attualmente collabora con Avvenire, Il Nuovo Giornale di Piacenza e la Gazzetta di Parma.

È autore del romanzo Passati intrecci edito da Phasar nel 2014.

Giovedì 21 settembre, ore 14.00
Vedo, prevedo, stravedo. Comunicare il futuro nel tempo della post-verità

BlakSoulz
Compagnia di danza

Specializzata in danze urbane ed experimental Hip Hop, la compagnia è nata per volontà della coreografa e danzatrice Elisa Balugani. Il collettivo è formato da danzatori con diversi background ed esperienze di studio e spettacolo e, caratteristica del tipo di lavoro proposto, è la ricerca di movimento, la contaminazione tra gli stili e la collaborazione con artisti quali musicisti, video maker, illustratori.
Sono ospiti di festival, teatri ed eventi culturali con i loro spettacoli e performance. Semifinalisti Italia’s got talent 2016.

Sabato 23 settembre, ore 21.00
Beati quelli ke… hanno presente il futuro

Gilberto Borghi
Pedagogista

Pedagogista clinico, insegna Religione e svolge l’attività di  formatore per la cooperativa educativa Kaleidos.
Scrive per il blog Vino Nuovo, che riflette su che cosa significhi essere cattolici, oggi, in Italia.

Per EDB ha scritto, nel 2015, Un Dio fuori mercato. La fede al tempo di Facebook; nel 2014, Credere con il corpo. I giovani e la fede nell’epoca della realtà virtuale; nel 2013 Un Dio inutile. I giovani e la fede nei post di un blog collettivo.

Sabato 23 settembre, ore 16.30
Talk to me – Nemo profeta in piazza

 

 

Aldo Bozzolini
Allievo di don Lorenzo Milani

La sua storia è stata determinata dall’insegnamento di don Lorenzo Milani. Aldo Bozzolini, infatti, era il più piccolo dei primi sei ragazzi di Barbiana, la scuola voluta nel 1956 da don Lorenzo per dare una possibilità a quei giovani che altrimenti non avrebbero mai potuto avere un’istruzione.
Diplomatosi perito industriale nel 1968 ed esonerato dal servizio militare, impiegò i mesi corrispondenti alla leva come volontario nella ristrutturazione di due case-famiglia. Aldo “il Caffeaio” lavora nel settore della distribuzione automatica, che gli ha dato anche l’opportunità di codepositare un brevetto. È sposato da 40 anni e ha due figli.

Per la EMI, nel 2011, ha scritto: Barbiana, o dell’inclusione.

Domenica 24 settembre, ore 17.30
I care. Sulle strade di don Lorenzo Milani

Martina Caironi
Atleta paralimpica

Medaglia d’oro nei 100 metri piani e nei 200 metri piani alle Paralimpiadi di Londra 2012 e nei 100 metri piani a quelle di Rio 2016, dove si è aggiudicata anche un argento nel salto in lungo ed è stata Porta Bandiera Italiana.
Nel novembre 2007, è rimasta coinvolta in un incidente stradale che le ha causato l’amputazione della gamba sinistra all’altezza del femore. Martina chiama le sue protesi con nomi buffi, per sdrammatizzare e renderle più umane: con Berta cammina e va a ballare con le amiche, con Cheeta corre e va più veloce del vento…

Sabato 23 settembre, ore 21.00
Beati quelli ke… hanno presente il futuro

 

Dora Carapellese
Consulente di comunicazione

Si occupa di servizi di ufficio stampa, scrittura per l’editoria, formazione.
Appassionata di nuovi media e social network, ha ideato e conduce Tolktolk, incontri tra esperti in comunicazione, in video streaming.
Giornalista freelance, è caporedattrice del periodico Logyn, che riunisce e confronta la comunità che opera e s’interessa di It e ICT, in generale d’innovazione tecnologica.

Domenica 24 settembre, ore 16.30
La vita è tutto un like

Giancarlo Cattaneo
Conduttore radiofonico

Tra le più belle voci in Italia, conduce programmi su Radio Capital e radio Deejay. Assieme a Maurizio Rossato, porta in scena Parole Note: un reading sempre diverso accompagnato da un dj set decisamente sorprendente e da immagini estremamente evocative e avvolgenti. Maurizio Rossato crea un flusso di musica elettronica su cui Giancarlo Cattaneo legge i testi e le poesie più belle, anche quelle tratte dal libro Parole dritte al cuore (Mondadori 2014). Il nuovo spettacolo di Parole Note Parole per il futuro esplora la poesia e i testi più significativi di grandi autori che hanno voluto lasciare un messaggio alle nuove generazioni, l’importanza di ogni momento della vita, il valore di ciò che siamo e quello per cui vale la pena combattere, le parole che ognuno di noi vorrebbe lasciare ai propri figli.

Venerdì 22 settembre, ore 21.00
Parole Note live “Parole per il futuro”

Cristiano Cavina
Scrittore

Il suo primo romanzo, Alla grande (MarcosyMarcos 2003), ambientato nel suo paese natale (Casola Valsenio, nel faentino), suscita un immediato entusiasmo, vendendo più di diecimila copie e arrivando, nel 2004, ai lettori francesi, tradotto e pubblicato dalla casa editrice Anne Carrière. Nel 2006 vince il Premio Tondelli e viene definito uno dei migliori giovani narratori di oggi; uno scrittore invitato nelle scuole di tutt’Italia per spiegare ai ragazzi quanto i libri possano salvare la vita.
Con I frutti dimenticati (MarcosyMarcos 2011) è stato selezionato per il Premio Strega.
Il suo ultimo libro è Fratelli nella notte, edito da Feltrinelli.

Sabato 23 settembre, ore 21.00
Beati quelli ke… hanno presente il futuro

Francesco Ceccarelli
Storico dell'architettura

Insegna Storia dell’Architettura presso l’Università di Bologna. Al centro della sua attività di ricerca scientifica è lo studio dell’architettura e della città italiana di età moderna, dal Rinascimento al Neoclassicismo. Nel 2000, ha conseguito il premio dell’Accademia Nazionale dei Lincei per la Storia e la Geografia storica per i suoi studi sulle città estensi nel tardo Rinascimento.

Ha collaborato alla Storia dell’Architettura Italiana, edita da Electa. Ha recentemente curato il volume postumo di R. Tuttle, The Neptune Fountain in Bologna, Brepols-Harvey Miller 2015.

Sabato 23 settembre, ore 10.00
Città, valori, futuro

Dario Criserà
Attore e autore teatrale

Comincia giovanissimo a lavorare nel mondo del teatro come attore e più tardi anche come docente di recitazione per ragazzi e adulti. Ha lavorato in teatro e per il cinema con Vito e molti altri.

Una vita d’inferno” è un monologo con Dario Criserà sulla Divina Commedia, per la regia di Cristiano Falaschi. L’inferno di Dante raccontato in chiave ironica, immaginando che il sommo poeta abbia inviato a scandagliare quel luogo di dannazione, al posto suo, un giornalista, andato di malavoglia e con molta fretta, con le situazioni anche grottesche che ne conseguono…

Sabato 23 settembre, ore 21.00
Domenica 24 settembre, ore 15.00
Una vita d’inferno

Mario Cucinella
Architetto

Ha raccolto sin dall’inizio della sua attività importanti riconoscimenti in concorsi internazionali di progettazione e si è dedicato costantemente alla ricerca e allo sviluppo di prodotti di design industriale. Ha inoltre sempre coltivato uno speciale interesse per i temi legati alla progettazione ambientale e alla sostenibilità in architettura. Prima di aprire Mario Cucinella Architects (MCA), l’architetto ha lavorato per cinque anni nello studio di Renzo Piano a Genova e successivamente a Parigi. È visiting professor all’Università di Nottingham e tiene regolarmente conferenze in Italia e all’estero. Tra le realizzazioni più significative: il Sino Italian Ecological Building a Pechino, la nuova sede del Comune di Bologna, il Padiglione eBo a Bologna e la stazione Villejuif-Leo Lagrange della metropolitana di Parigi.

Sabato 23 settembre, ore 10.00
Città, valori, futuro

Matteo Della Torre
Chitarrista

Francescano dell’Ordine dei Minori, è stato soprannominato “frate rock”. Ha iniziato a suonare la chitarra all’età di 11 anni, inizialmente con gli studi classici per poi passare al moderno.
Con gli anni, la passione per la musica è diventata un modo per annunciare e servire il Vangelo, come accade per lo spettacolo Tu sei bellezza, del quale fra Matteo è autore ed esecutore dei brani, assieme alla sua band.

Sabato 23 settembre, ore 19.00
Tu sei bellezza

Daniele Doesn’t Matter
Youtuber

Daniele Selvitella (alias Daniele Doesn’t Matter), classe 1987, web designer, approda nel mondo della Rete con video comico-satirici alla fine del 2009, raggiungendo in breve tempo ottimi risultati su un pubblico molto vasto.
Su YouTube ha quasi raggiunto il milione di iscritti, più di 100 milioni di contatti e una media di 400mila visualizzazioni per video.
Nel 2011 è stato ospite fisso dell’ultimo programma di Piero Chiambretti in onda su Italia 1 (Muzik Show). Dopo diversi interventi su Radio 1, Radio 2 e Radio Deejay, da giugno 2012 a marzo 2014 ha condotto su Radio Kiss Kiss Network la rubrica quotidiana KissKissenefrega. Dal 24 febbraio 2015, conduce un programma in streaming video su Radio 105, mentre l’anno successivo, su  Comedy Central, conduce Yutubers.
È testimonial AIRC (Associazione Italiana Ricerca Cancro).

Nel 2013, per Mondadori, ha pubblicato Come diventare famosi stando comodamente seduti in poltrona.

Domenica 24 settembre, ore 16.30
La vita è tutto un like

Francesco De Nobili
Digital marketing specialist

È responsabile del progetto Comunicazione Lavoro: il sito di riferimento per chi cerca lavoro e formazione nel campo della comunicazione e nel Web. Svolge attività di docenza e formazione per enti e aziende su: SEO (Search Engine Optimization), SMM (Social Media Marketing), web content, storytelling, scrittura persuasiva.

È autore della collana Web marketing (edizione digitale Area51 Pubblishing, cartacea HOEPLI).

Domenica 24 settembre, ore 16.30
La vita è tutto un like

Raffaele Di Muro
Teologo

Appartenente all’Ordine dei Frati Minori Conventuali, è docente invitato di Teologia mistica presso la Pontificia Facoltà Teologica “Teresianum” e docente ordinario di Teologia spirituale presso la Pontificia Facoltà Teologica “San Bonaventura”.
È stato Vicario episcopale per la Vita Consacrata nella diocesi di Benevento (2005-2009).
Direttore della Cattedra Kolbiana presso la “San Bonaventura”, è presidente internazionale della Milizia dell’Immacolata, un’associazione pubblica di fedeli fondata a Roma da san Massimiliano Kolbe, il 16 ottobre 1917.
Attualmente, fra Raffaele sta curando la nuova edizione, per i tipi dell’Edizione Messaggero Padova, degli scritti di san Massimiliano Kolbe.

Sabato 23 settembre, ore 10.00
San Bonaventura e la visione del tempo

Michele Dotti
EducAttore

Da molti anni svolge un’intensa attività educativa nelle scuole attraverso laboratori sull’educazione alla mondialità, all’intercultura, ai diritti umani, alla pace. Incontra ogni anno migliaia di alunni e centinaia di insegnanti nei corsi di formazione che tiene in tutta Italia. Ha una lunga esperienza di volontariato con l’ONG Mani Tese di cooperazione internazionale, in vari stati dell’Africa occidentale. Ha promosso campagne di sensibilizzazione sul commercio equo e solidale e da anni organizza esperienze di turismo responsabile in Burkina Faso. In parallelo all’attività di solidarietà concreta in Africa, ha sempre cercato di portare avanti un approfondimento culturale in Italia, lavorando in particolare sugli stereotipi e sui pregiudizi e proponendo sempre una visione propositiva rispetto ai problemi.
Gestisce un blog personale e collabora con diverse riviste educative e del mondo della solidarietà. Ha scritto alcuni saggi sulle tematiche della mondialità, dell’intercultura, dell’impegno civile, fra i quali La tela del ragno, Non è vero che tutto va peggio (con Jacopo Fo), L’anticasta (con Marco Boschini) e Dudal Jam, a scuola di pace editi dalla EMI di Bologna e di recente Educare, amare e saltare nelle pozzanghere per l’editrice Kaleidos. Da qualche anno è attivo anche nel campo della produzione video, con inchieste e reportage. L’ultima prodotta è una Una scuola diversa è possibile, per RaiNews24.

Venerdì 22 settembre, ore 11.30
Non c’è più il domani di una volta

Fantateatro
Compagnia teatrale

Nasce nel 2004 dall’incontro di registi, pedagogisti, attori ed educatori. Il profondo lavoro di ricerca indirizzato a trovare le strade capaci di destare l’attenzione sia dei bambini che degli adulti, la contaminazione dei diversi linguaggi artistici (arte, musica, teatro di figura, lirica…) e la freschezza tipica del grande cinema di animazione sono gli ingredienti che portano la compagnia a essere una delle realtà più innovative a livello nazionale per quanto riguarda il teatro ragazzi. A oggi, Fantateatro ha all’attivo più di 60 titoli di spettacoli che seguono diversi filoni: favole, letteratura e musica.

Sabato 23 settembre, ore 15.00
Domenica 24 settembre, ore 11.00
Francesco, la strada verso la libertà

Antonio Gaspari
Giornalista

Direttore della rivista Frammenti di pace, svolge inchieste e scrive libri su questioni demografiche, bioetiche, ambientali e di politiche familiari a livello nazionale e internazionale. Ha fondato l’agenzia quindicinale d’informazione ambientale Greenwatch News e ha collaborato con diverse testate, tra cui Avvenire, Tempi, Il Timone, il quotidiano spagnolo La razon e il mensile statunitense Inside the Vatican. È stato direttore dell’agenzia di stampa Zenit. Ha diretto il Master in Scienze Ambientali dell’Ateneo Pontificio Regina Apostolorum.

Tra i suoi libri: Che tempo farà. Falsi allarmismi e menzogne sul clima, con Riccardo Cascioli, Piemme 2008.

Giovedì 21 settembre, ore 14.00
Vedo, prevedo, stravedo. Comunicare il futuro nel tempo della post-verità

Giancarlo Gasperoni
Sociologo

Professore di Sociologia presso l’Università di Bologna,ha diretto la Fondazione di ricerca dell’Istituto Carlo Cattaneo e la rivista Polis.

Con Piergiorgio Corbetta e Maurizio Pisati ha scritto Statistica per la ricerca sociale, il Mulino, 2001.

Giovedì 21 settembre, ore 14.00
Vedo, prevedo, stravedo. Comunicare il futuro nel tempo della post-verità

Lucia Gazzotti
Imprenditrice

Bolognese di nascita e laureata in Scienze Politiche e delle Relazioni Internazionali, nel 2008 entra a far parte del Consiglio di Amministrazione della società Centergross S.r.l. e nel 2010 ne diventa Presidente, carica che a tutt’oggi ricopre per il terzo mandato consecutivo.
A 40 anni dalla sua inaugurazione, il Centergross è oggi polo economico di livello internazionale per i settori tecnologia, servizi e moda, con una superficie di 1.000.000 di mq, 6.000 addetti e circa 700 aziende, per 2/3 legate al fast fashion Made in Italy. Il fatturato aggregato di 5 miliardi di euro è frutto degli oltre 1,7 milioni di buyer italiani e stranieri che visitano il Centergross ogni anno, attratti dalla qualità e dalla varietà dell’offerta presente all’interno del Distretto. Il Centro si qualifica come vero e proprio hub per il commercio all’ingrosso: insieme alla Città metropolitana di Bologna e alle altre eccellenze del territorio, il Centergross favorisce con le proprie attività la crescita e lo sviluppo di opportunità e investimenti dall’Italia e dall’estero.
A settembre 2015 è stata eletta presidente del Gruppo Regionale UCID (Unione Cristiana Imprenditori Dirigenti) della Regione Emilia Romagna.

Sabato 23 settembre, ore 21.00
Beati quelli ke… hanno presente il futuro

Sandra Gesualdi
Giornalista

Scrive per lo più di arte e da qualche anno approfondisce e si occupa dell’esperienza di don Milani in parallelo alla sua memoria familiare. Per la Fondazione Don Lorenzo Milani cura progetti speciali ed editoriali tra cui il catalogo Don Milani e la pittura. Dalle opere giovanili al Santo Scolaro ( 2013) e Barbiana e la sua scuola. Immagini dall’archivio della Fondazione Don Lorenzo Milani (2014). Recentemente ha collaborato con il padre Michele alla stesura del volume Don Lorenzo Milani. L’esilio di Barbiana, Edizioni San Paolo 2016.

Domenica 24 settembre, ore 17.30
I care. Sulle strade di don Lorenzo Milani

Chiara Giaccardi
Sociologo dei media

È professore ordinario di Sociologia dei processi culturali e comunicativi presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore, dove insegna Sociologia e Antropologia dei media e dirige la rivista “Comunicazioni sociali”. Collabora con il quotidiano “Avvenire”.

Tra i suoi ultimi scritti: Il destino della libertà. Quale società dopo la crisi economica?, con Zygmunt Bauman e Mauro Magatti (Città Nuova 2016); Generativi di tutto il mondo unitevi! Manifesto per la società dei liberi, con Mauro Magatti (Feltrinelli 2014); La comunicazione interculturale nell’era digitale (Il Mulino 2012).

Sabato 23 settembre, ore 16.30
Talk to me – Nemo profeta in piazza

La Rua
Band pop / nu-folk

“La Rua” è composta da: Daniele Incicco (voce e chitarre), William D’Angelo (chitarre), Davide Fioravanti (pianoforte, fisarmonica, glockenspie), Nacor Fischetti (batteria),Alessandro Mariani (chitarre, banjo) e Matteo Grandoni (contrabbasso). Premio MEI come Miglior Band – Festival di Castrocaro 2012; vincitori di AreaSanremo 2012; Best of Mtv New Generation 2014; vincitori 1MNEXT Primo Maggio Roma 2015. Nel 2015, i “La Rua” entrano nella scuola di “Amici di Maria De Filippi” e, dopo la fase pomeridiana del programma, si aggiudicano l’accesso al serale nella squadra diretta dai direttori artistici Emma Marrone ed Elisa Toffoli. Il secondo album della band, per Universal Music, è “Sotto effetto di felicità”.

Sabato 23 settembre, ore 21.00
Beati quelli ke… hanno presente il futuro

Luca Lombroso
Meteorologo

È uno dei più esperti professionisti della meteorologia, con lunga esperienza previsionale operativa maturata all’osservatorio Geofisico dell’Università di Modena e Reggio Emilia.
Lanciato in TV da Fabio Fazio a “Che Tempo Che fa” su RAI Tre, attualmente collabora a “Il Mondo Insieme”, il nuovo programma di Licia Colò su TV 2000.
È autore di vari libri, l’ultimo dei quali Ciao fossili. Cambiamenti climatici: resilienza e futuro post carbon, edito da Artestampa.
Ha partecipato ad alcuni “vertici sul clima” fra cui quello di Copenhagen 2009 e la COP 21 di Parigi ma crede che il cambiamento verrà dal basso, dalla gente e dalle comunità resilienti in transizione post carbon. Mangia cibo locale e biologico, ha il fotovoltaico, va in bicicletta e se proprio deve usare l’auto, viaggia con auto ibrida.

Sabato 23 settembre, ore 11.00
Il domani della Terra

Lidia Maggi
Biblista

È pastora battista in servizio a Varese. Oltre alla cura delle chiese a lei affidate, si occupa di formazione e di dialogo ecumenico.
È responsabile della rivista “La Scuola domenicale”. Collabora con diverse riviste cattoliche e protestanti su temi biblici e di dialogo ecumenico e interreligioso.

Tra le sue pubblicazioni: Una fragile bellezza. La vita con gli occhi di Qoelet, San Paolo Edizioni 2017; Amare oggi, con Luigi Zoja, Il Margine 2012; Preghiera, EMI 2006.

Venerdì 22 settembre, ore 16.30
Verranno giorni…

Marianne Mirage
Cantante

Giovanna Gardelli, in arte Marianne Mirage, è un’artista poliedrica: cantante, musicista, attrice e designer. Consegue la laurea in Lettere e Filosofia e il diploma in recitazione presso il Centro Sperimentale di Cinematografia di Milano. Nella primavera del 2016 viene pubblicato “Quelli Come Me”, l’album di debutto su etichetta Sugar. Il brano che presenta al Festival di Sanremo 2017 si intitola “Le Canzoni Fanno Male”, scritta e composta da Kaballà e Francesco Bianconi (Baustelle), e prodotta da Tommaso Colliva (Muse, Franz Ferdinand, Mauro Pagani, Tiromancino…) e Riccardo Damian (Adele, Lady Gaga, Duran Duran…).

Sabato 23 settembre, ore 21.00
Beati quelli ke… hanno presente il futuro

Chiara Montanari
Ricercatrice

Ingegnere, è esperta in management, leadership e team-work in ambienti estremi. All’attivo ha cinque missioni in Antartide. Qui, per sette anni è stata consulente sulle strategie di risparmio energetico. Al Politecnico di Milano si occupa di trovare sinergie tra università e imprese.
Nel 2014 è stata insignita dell’Ambrogino d’oro, civica benemerenza della città di Milano per l’impegno nell’innovazione, la ricerca e il trasferimento tecnologico.

Nel 2015, per la Mondadori, ha pubblicato Cronache dai ghiacci: il racconto dell’ultima spedizione sul Plateau Antartico in cui propone l’ambiente estremo come metafora del mondo contemporaneo, caratterizzato da elevata complessità, incertezza e cambiamento continuo.

Sabato 23 settembre, ore 21.00
Beati quelli ke… hanno presente il futuro

Giampaolo Musumeci
Giornalista

Giornalista ma anche fotografo, videoreporter e regista, si occupa d’immigrazione e attualità internazionale.
Ha lavorato in Somalia, Irlanda del Nord, Congo, Centrafrica, Libia, Afghanistan, Egitto e Tunisia, collaborando con Channel 4, Rai News24, Sky News, Rai Tre, MTV, Radio France International, Radio Swiss.
Conduce “Nessun luogo è lontano” su Radio 24. 
Ha prodotto il webdoc Congotales. Ha pubblicato “Confessioni di un trafficante di uomini” (Chiarelettere 2014) scritto con il criminologo Andrea di Nicola e pubblicato, oltre che in Italia, in cinque paesi d’Europa.

Sabato 23 settembre, ore 21.00
Beati quelli ke… hanno presente il futuro

Maria Giuseppina Muzzarelli
Medievista

Insegna Storia medievale all’Università di Bologna. Dal 2007 al 2009 è stata Presidente del corso di laurea in “Culture e tecniche del costume e della moda” (sede di Rimini). Da marzo 2009 a maggio 2010 è stata Vicepresidente della Regione Emilia-Romagna e Assessore all’Europa, alla cooperazione Internazionale e alle Pari Opportunità. È membro della “Società internazionale di Studi Francescani”, con sede ad Assisi e fondatrice e responsabile (con Vera Zamagni e Mauro Carboni) del “Centro studi sui Monti di pietà e sul credito solidaristico” presso la Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna. Fa parte del Comitato di direzione della rivista Nuova Informazione Bibliografica e del Comitato Scientifico della rivista California Italian Studies. Dirige la rivista Zone Moda Journal.

Il suo ultimo libro è: A capo coperto. Storie di donne e di veli, il Mulino 2016.

Sabato 23 settembre, ore 10.00
Città, valori, futuro

Paolo Naso
Politologo

Insegna Scienza politica e coordina il Master in Religioni e mediazione culturale presso l’Università La Sapienza di Roma. Consulente di vari organismi istituzionali, coordina il Consiglio per le relazioni con l’Islam istituito presso il Ministero dell’Interno e siede nel comitato paritetico tra il Ministero dell’Istruzione, Ricerca e Università (MIUR) e l’associazione Biblia, per la promozione della cultura biblica nelle scuole. È anche membro del Direttivo della sezione di Sociologia della Religione dell’Associazione italiana di sociologia (AIS). Per la Federazione delle chiese evangeliche in Italia coordina il programma interculturale Essere chiesa insieme, la Commissione studi e il progetto Mediterranean Hope su migranti e rifugiati. Già direttore del mensile Confronti e della rubrica televisiva Protestantesimo (Raidue), collabora stabilmente con le riviste Jesus e Limes.

Tra le sue più recenti pubblicazioni: L’incognita post-secolare. Pluralismo religioso, fondamentalismi, laicità, Guida 2015; I ponti di Babele, con Brunetto Salvarani, EDB 2014; Pentecostali, EMI, Bologna 2013; Chiesa e potere. Libertà evangelica, laicità e spazio pubblico, Claudiana 2013.

Sabato 23 settembre, ore 15.30
Chiesa 500 punto zero

 

Francesco Occhetta
Giornalista

Padre gesuita, fa parte del collegio degli scrittori della Civiltà Cattolica (la più antica di tutte le riviste italiane ancora attive, d’ispirazione cattolica) per cui si occupa di tematiche sociali e di diritto. È consulente ecclesiastico dell’Unione Cattolica Stampa Italiana.

Tra i suoi libri, Le radici della democrazia, Jaca Book 2012.

Giovedì 21 settembre, ore 14.00
Vedo, prevedo, stravedo. Comunicare il futuro nel tempo della post-verità

Nando Pagnoncelli
Ricercatore

È presidente e amministratore delegato di IPSOS Italia dal 2006, dove ha fondato IPSOS Public Affairs, la divisione del gruppo che si occupa delle ricerche sulla pubblica opinione. È membro del Nucleo di Valutazione di Ateneo dell’Università Cattolica di Milano, dove insegna, e direttore scientifico del corso di Comunicazione politica (Opinione Pubblica e Rappresentanza) presso l’Università degli studi di Urbino. Dal 2014 è membro del comitato scientifico di Confindustria.
Cura la rubrica “Scenari” sul Corriere della Sera ed è editorialista dell’edizione di Bergamo della testata. Collabora con la trasmissione “DiMartedì” (LA7), condotta da Giovanni Floris.

Tra i suoi libri: Dare i numeri. Le percezioni sbagliate sulla realtà sociale, EDB 2016; Le mutazioni del signor Rossi. Gli italiani tra mito e realtà, EDB 2015; Le opinioni degli italiani. Non sono un’opinione, La Scuola 2014.

Venerdì 22 settembre, ore 18.00
Quando l’Italia dà i numeri. Presente e futuro del signor Rossi

Piccolo Coro “Mariele Ventre” dell’Antoniano di Bologna
Coro di voci bianche diretto da Sabrina Simoni

Il Piccolo Coro “Mariele Ventre”, complesso corale infantile tra i più celebri del mondo che festeggia i 60 anni dalla fondazione, è l’istituzione più nota e caratterizzante dell’Antoniano di Bologna. È stato fondato da Mariele Ventre nel 1963 e nel 1995, all’indomani della sua morte, la direzione passò a Sabrina Simoni. I suoi componenti, di età che varia dai 3 agli 11 anni, accompagnano annualmente i bambini solisti allo Zecchino d’Oro; a ciò si aggiunge un’importante attività discografica e concertistica in Italia e all’estero, con partecipazioni a trasmissioni televisive e produzioni audiovisive. Negli anni, il Piccolo Coro ha incontrato i più importanti protagonisti della scena internazionale. Dal 2002, il Piccolo Coro è Ambasciatore Unicef e nell’aprile 2008, a Bologna, ha rappresentato lo Zecchino d’Oro nella cerimonia UNESCO di inserimento tra i Patrimoni per una Cultura di Pace.

Sabato 23 settembre, ore 21.00
Beati quelli ke… hanno presente il futuro

 

Francesco Piloni
Vicario provinciale dei Frati Minori dell'Umbria

Dopo aver conseguito il diploma di Infermiere professionale e la Maturità professionale come assistente per comunità infantili, si è laureato dottore in Psicologia all’Università di Padova. Successivamente, ha conseguito il Baccalaureato in Teologia e il Master “Counseling per operatori in ambito educativo e pastorale”.
Da più di dieci anni si occupa d’iniziative di evangelizzazione, in particolare rivolte ai giovani.

Sabato 23 settembre, ore 16.30
Talk to me – Nemo profeta in piazza

Maurizio Rossato
Autore radiofonico

Nel 1999 inizia a lavorare in una radio locale pavese come tecnico di regia, l’anno successivo collabora all’allora nascente Radio 24. Nel 2001 entra a far parte della squadra di Radio deejay, dove cura la regia del programma condotto da Fabio Volo “Il volo del mattino”. Nel 2010 pubblica il primo disco di Parole Note, album che unisce le sue due più grandi passioni, la musica e la poesia. Primo prodotto in Italia nel suo genere, l’album vede la partecipazione di alcuni tra i più importanti attori italiani e viene anche pubblicato con “La Repubblica” e “L’Espresso”.
Nel 2011 inizia la sua collaborazione con Radio Capital. Dal disco Parole Note nasce l’omonimo programma radiofonico e il live che porta la poesia in ttta la Penisola.

Il suo ultimo libro, edito da Mondadori, s’intitola Parole dritte al cuore (2016).

Venerdì 22 settembre, ore 21.00
Parole Note live “Parole per il futuro”

Federico Ruozzi
Storico

Ricercatore presso la Fondazione per le scienze religiose Giovanni XXIII dal 2007 e presso l’Università di Modena e Reggio Emilia; è stato visiting researcher  presso la Notre Dame University ed è segretario della rivista Cristianesimo nella storia. 
Studioso del rapporto tra chiesa e media, ha pubblicato diversi articoli su riviste e volumi internazionali. Collabora con la Rai e con l’Istituto dell’Enciclopedia Italiana, per il quale ha curato, assieme ad Alberto Melloni e Maria Silvia Farci, il volume Immagini dell’Italia unita (2011). è il responsabile dell’Archivio Milani presso la Fondazione per le scienze religiose e ha curato per la collana I Meridiani, Tutte le opere di Lorenzo Milani, Mondadori 2017.

Domenica 24 settembre, ore 17.30
I care. Sulle strade di don Lorenzo Milani

Brunetto Salvarani
Teologo

Esperto di teologia narrativa, è considerato uno dei maggiori esperti di dialogo interreligioso. Insegna alla Facoltà Teologica dell’Emilia-Romagna e all’Istituto Superiore di Scienze Religiose “Ferrini” di Modena. Dal 1987 al 1995 ha diretto il Centro Studi Religiosi della Fondazione San Carlo di Modena. È tra gli autori di Uomini e profeti di Rai Radio3. Collabora con le riviste: Settimana, Il Regno (di cui è stato membro della redazione), Tempi di fraternità, di cui è stato direttore fino al 2013, la rivista di studi ebraico-cristiani QOL di cui è fondatore e direttore dal 1985, Memoranda, rivista trimestrale della Fondazione Campo Fossoli di Carpi, di cui è stato anche direttore dal 1994 al 2004, Confronti, CEM Mondialità.

Il suo ultimo libro è Un tempo per tacere e un tempo per parlare. Il dialogo come racconto di vita, Città Nuova 2016.

Sabato 23 settembre, ore 15.30
Chiesa 500 punto zero

Fulvio Scaglione
Giornalista

Dal 2000 al 2016 è stato vice-direttore del settimanale Famiglia Cristiana, di cui nel 2010 ha varato l’edizione on-line. È stato corrispondente da Mosca e si è occupato, tra le altre cose, di questioni mediorientali.
Continua a collaborare con Famiglia Cristiana ma anche con Avvenire, Eco di Bergamo, Limes, EastWest, e online con Occhi della guerra, L’Inkiesta, Micromega, Eastonline e Terrasanta.Net.

Tra i suoi libri più recenti: Il patto con il diavolo, Rizzoli 2016 e I cristiani e il Medio Oriente, Edizioni San Paolo 2008.

Domenica 24 settembre, ore 11.00
Aleppo, cronache di guerra e speranza

Federico Taddia
Giornalista, scrittore e autore televisivo

Conduce L’altra Europa su Radio24 e Nautilus su Rai Scuola. Collabora ai testi di Fiorello, scrive per Topolino, La Stampa e Style Piccoli. È stato conduttore di Screensaver (Rai3), L’Altrolato (Radio2) e Pappappero (Radio24). Ha vinto il Premio Alberto Manzi per la comunicazione educativa e, con Teste Toste (Editoriale Scienza), il Premio Andersen 2013 per la miglior collana di divulgazione scientifica per ragazzi. È un appassionato di Europa e di storie piccole, originali e virtuose che racconta in radio, in tv e sulla carta.

Sabato 23 settembre, ore 21.00
Beati quelli ke… hanno presente il futuro

Marco Tasca
Ministro generale dell’Ordine dei Frati Minori Conventuali

Nel 2001 fra Marco è stato eletto Custode capitolare e Guardiano del convento di Camposampiero (PD), incarichi che ha svolto fino al 2005, anno in cui è stato eletto Ministro provinciale. Durante il suo provincialato è stato anche Vicepresidente nazionale della CISM (Conferenza italiana superiori maggiori) e Presidente del Mo.Fra.Ne (Movimento Francescano del Nord Est).
Il 26 maggio 2007, presso il Sacro Convento di Assisi, il Capitolo generale ordinario lo ha eletto Ministro generale dei Frati Minori Conventuali.

Domenica 24 settembre, ore 15.00
Un futuro semplice. I valori francescani per il domani

Massimo Temporelli
Divulgatore scientifico

Da 20 anni si occupa di diffondere la cultura scientifica, tecnologica e dell’innovazione. Le sue attività si focalizzano soprattutto sul rapporto uomo/tecnologia, con tutte le ripercussioni sociali e antropologiche che questo comporta e comporterà.
Insegna Antropologia e Sociologia allo IED di Milano e Piattaforme tecnologiche per la televisione all’Università Cattolica. Dal 2011 è iProf su OilProject, la prima scuola online d’Italia con milioni di visitatori.
Per il Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia di Milano ha progettato, per una decina di anni, i laboratori educativi e le mostre scientifiche.
In ambito aziendale, svolge speech e consulenze su innovazione e cultura digitale.
È presidente e founder di The FabLab, laboratorio innovativo in cui stampa 3d, internet delle cose e robotica cambiano il modo di progettare e produrre.
Da anni svolge consulenze per trasmissioni radiofoniche. È stato ospite a Superquark (Rai 1), Geo&Geo (Rai 3), Quelli che il calcio (Rai 2), La storia siamo noi (Rai Storia), Visonari con Corrado Augias (Rai 3). Ha condotto programmi sulla tecnologia per DeaKids (SKY), in particolare X Makers con Giovanni Muciaccia ed è stato protagonista di programmi per Discovery e LaEffe, sul digitale terrestre. Dal 2015 conduce “L’Officina delle Idee”, pillole di storia della scienza nel programma Memex in onda su Rai Scuola e su Rai 2.
Collabora con le riviste Focus, Wired, Link Idee per la Televisione come autore di saggi sul mondo delle ICT e l’innovazione.
È direttore scientifico delle collana “Microscopi” di Hoepli, per la quale ha pubblicato, nel 2015, “Innovatori. Come pensano le persone che cambiano il mondo (Breve storia del futuro)”.

Sabato 23 settembre, ore 21.00
Beati quelli ke… hanno presente il futuro

 

Andrea Tornielli
Vaticanista

Per quindici anni è stato il vaticanista del quotidiano Il Giornale, dall’aprile 2011 è editorialista de La Stampa. Collabora con varie testate internazionali e tiene il blog “Sacri Palazzi”, sull’informazione vaticana.
Coordina il sito Internet “Vatican Insider”, un progetto multimediale del quotidiano La Stampa dedicato all’informazione sul Vaticano, l’attività del Papa e della Santa Sede, la presenza internazionale della Chiesa cattolica e i temi religiosi.

Ha pubblicato una cinquantina tra libri e saggi dedicati alla storia della Chiesa, diversi dei quali tradotti all’estero. L’ultimo, è un’intervista-conversazione con Papa Francesco, dal titolo Il nome di Dio è misericordia (Piemme 2016).

Sabato 23 settembre, ore 9.00
Sognate cose grandi

Stefano Toso
Economista

Professore ordinario di Scienza delle finanze nell’Università di Bologna dal 2009, è membro fondatore del CAPP (Centro di Analisi delle Politiche Pubbliche dell’Università di Modena e Reggio Emilia e Università di Bologna).
Ha collaborato all’attività di studio di molte commissioni ministeriali sui temi  della spesa pubblica, della povertà e dell’emarginazione sociale.
Nella sua produzione scientifica si è occupato di teoria macroeconomica del debito pubblico, con particolare riferimento al tema della neutralità del debito, e di politiche pubbliche di prelievo e di spesa, in relazione agli effetti che queste producono sulla distribuzione personale del reddito.

Ha scritto: Reddito di cittadinanza o reddito minimo? (Il Mulino 2016), Diseguaglianza, povertà e politiche pubbliche (Il Mulino 2009).

Domenica 24 settembre, ore 20.00
In the same boat

Le Verdi Note dell’Antoniano
Coro

Il coro è nato nel 1989 da un’idea di Mariele Ventre; le “Verdi Note” sono oggi composte da ragazzi dai 16 anni in su. La direzione corale è affidata a Stefano Nanni, mentre la regia teatrale a Fabiola Ricci.
Il repertorio delle “Verdi Note” è vario e vasto: spazia dalla musica classica al pop-rock, dal musical al gospel; è molto impegnato anche nella musica sacra, con canti liturgici sia in chiave “moderna” che tradizionale.
Nel 2011 Antoniano Production abbraccia il progetto “6 in cammino“, programma televisivo andato in onda su Boing. Nel corso degli anni, il coro ha preso parte a numerose co-produzioni televisive Rai Uno e Antoniano di Bologna, tra le quali lo “Zecchino d’oro” e la “Festa della mamma”.

Domenica 24 settembre, ore 17.00
A un passo in più da te

Roberta Vinerba
Teologa

Suora francescana diocesana incorporata alla diocesi di Perugia – Città della Pieve, è docente di Teologia morale presso l’Istituto teologico e l’Istituto Superiore di Scienze religiose di Assisi. Presiede il Circolo Giorgio La Pira, una scuola di formazione politica per giovani della Diocesi di Perugia.
Collabora con riviste, radio e tv, con rubriche relative a tematiche del mondo dei giovani e del sociale in genere. Catechista di adulti, è da molti anni impegnata nell’evangelizzazione dei giovani e degli adolescenti.

È autrice di molti libri e articoli, tra cui: Lo Spirito di Assisi e Papa Francesco, Cittadella 2014; Politico o cristiano?, Paoline Edizioni 2012; La vita non è un parcheggio. Giovani in cerca di futuro, Paoline Edizioni 2010.

Venerdì 22 settembre, ore 15.00
Ci ameremo ancora?

Luigi Zoja
Psicoanalista

Si è formato all’Istituto Carl Gustav Jung di Zurigo, dove è diventato psicologo analista. Ha praticato la professione e insegnato a Zurigo e in altre città, soprattutto all’estero. Attualmente lavora a Milano.
Dal 1984 al 1993 è stato Presidente del CIPA (Centro Italiano di Psicologia Analitica). Dal 1998 al 2001 ha presieduto la International Association for Analytical Psychology (IAAP). Dal 2001 al 2007 è stato Presidente del Comitato Etico internazionale dello IAAP.
Ha vinto due Gradiva Award, il più prestigioso riconoscimento americano per opere di psicoanalisi. Larga parte dei suoi lavori, tradotti in 14 lingue, interpretano vari comportamenti problematici del giorno d’oggi (dipendenze, consumismo sfrenato, assenza di una figura paterna, la proiezione in politica di odio e paranoia…) alla luce di miti, testi letterari e tematiche archetipiche.
Ha pubblicato su stampa periodica, in particolare su La Lettura (Corriere della Sera), Venerdì (la Repubblica) e l’Espresso.

Gli ultimi libri, editi da Bollati Boringhieri, sono Psiche (2015) e Il gesto di Ettore. Preistoria, storia, attualità e scomparsa del padre (2016).

Sabato 23 settembre, ore 15.00
Nuovi padri o capolinea della paternità?

Matteo Maria Zuppi
Vescovo di Bologna

Prima di essere Arcivescovo di Bologna, Sua Eccellenza monsignor Matteo Maria Zuppi è stato Vescovo ausiliare di Roma e Vescovo titolare di Villanova.
Dal 2000 al 2012 ha ricoperto il ruolo di Assistente ecclesiastico generale della Comunità di Sant’Egidio.
Negli anni Novanta, il suo intervento di mediazione in Mozambico ha portato agli Accordi di Pace di Roma, che sancirono la fine delle ostilità in quel Paese.

Sabato 23 settembre, ore 9.00
Sognate cose grandi