Comunicati stampa, News

Festival Francescano: si chiude la tredicesima edizione in nome della solidarietà

Perché il “mondo sia di tutti” serve mettersi al servizio degli altri. 10mile presenze a Bologna, 20mila online

“Siamo tutti sulla stessa barca”: lo abbiamo sentito da Papa Francesco in una piazza San Pietro vuota, nel pieno della pandemia; lo abbiamo sentito dire più volte durante la tredicesima edizione del Festival Francescano che si è conclusa quest’oggi.

Questa volta, piazza Maggiore a Bologna era piena, soprattutto nella giornata di ieri [sabato 25 settembre] quando a parlare dal palco allestito sul sagrato di San Petronio sono stati tre testimoni d’eccezione: padre Alex Zanotelli, mons. Erio Castellucci e don Luigi Ciotti. Un filo rosso ha legato i loro interventi a quello della sera precedente, che ha visto Cecilia Strada dialogare con il card. Matteo Maria Zuppi e padre Enzo Fortunato, e quello di questa mattina: un profondo dialogo tra gli studenti del Liceo Malpighi e il Ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi.

Per perseguire un’economia gentile, ovvero che non sfrutti ma che generi, che non si limiti all’elemosina ma che crei inclusione, che non si armi per dominare popoli, occorre riscoprire la politica con la P maiuscola, quella cioè che si mette al servizio, quella che ci fa essere “volontari”.

Il Festival Francescano coglie dunque questa sfida, tutta contemporanea dell’ “affidarci all’altro” scegliendo il tema della fiducia, strettamente connesso a quello della fede e della fedeltà,  come argomento sul quale basare il festival del prossimo anno.

Dopo l’esperimento riuscito di organizzare momenti di riflessione durante tutto l’anno, il Movimento Francescano dell’Emilia Romagna promette di replicare anche per il 2022. Intanto,  i “numeri” di questa edizione: sono state 10mila le presenze effettive a Bologna e

il doppio (20mila) quelle online nei soli giorni del festival; dato che è  destinato a salire perché tutti gli interventi rimarranno visibili sui canali social.

Il Festival è stato organizzato dal Movimento Francescano dell’Emilia-Romagna, con il contributo del Comune di Bologna nell’ambito di Bologna Estate e della Regione Emilia-Romagna; in collaborazione con la Chiesa di Bologna e patrocinato dal Ministero della Cultura, dalla Città metropolitana di Bologna, dalla Fondazione Comunicazione e Cultura della CEI, dalla Fondazione Del Monte e dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Bologna. Main partner dell’evento: Chiesi, BPER Banca, Rekeep. Partner: Romagnoli Patate, CONAPI-Mielizia, Landi Renzo, Coopfond, Parmigiano Reggiano.