sabato 28 Settembre 2019 | ore 14:30 | Palazzo d’Accursio, Cortile d’onore

Blow against the walls

Performance collettiva a cura di Antonello Ghezzi, collettivo di artisti

Attraverso un gesto giocoso e innocente, come soffiare delle bolle di sapone, un’anonima parete bianca si trasforma in un arcobaleno di colori. Un’azione collettiva per rompere i muri e il filo spinato in maniera poetica, silenziosa, non violenta, con la bellezza e con la dolcezza. Per combattere l’arroganza con l’ingenuità. Finché ci sarà fiato per soffiare un’altra bolla di sapone, quando dall’altra parte del muro vorranno soffiare con noi, avremo abbattuto il muro insieme.
Per il secondo anno di collaborazione con Festival Francescano, Fondazione Maccaferri propone alla città di Bologna e ai partecipanti al Festival una performance partecipativa, che intende stimolare una riflessione sull’abbattimento pacifico delle barriere e sulla volontà di trovare il dialogo e l’incontro tra le differenze. Ogni passante, curioso, partecipante diventa così parte integrante non solo del processo creativo ma soprattutto del raggiungimento dell’obiettivo comune.

In collaborazione con Fondazione Maccaferri

torna al programma | torna alle attività di piazza

I protagonisti

Antonello Ghezzi
Collettivo di artisti formato da Nadia Antonello e Paolo Ghezzi
Il duo, nato nel 2009 e di base a Bologna, collabora con aziende e scienziati, “inserendo” l’arte nella vita quotidiana, con installazioni che coniugano tecnologia, realtà e poesia. Il loro lavoro è stato esposto in numerose città e contesti internazionali come New York, Hamamatsu, Beirut, Sharjah, Milano, Bruxelles, Parigi, Sarajevo, Manama, Mosca, Katowice, Braga, Buenos Aires e Roma.