info@festivalfrancescano.it     334 2609797

EffeFestival nel “Circuito Off”

Con la sesta edizione della manifestazione novarese (dal 30 settembre), si rafforza un legame con il Festival Francescano che risale all’origine 

Era il mese di gennaio del 2010 quando, cominciando a lavorare sulla prima edizione di EffeFestival, gli organizzatori (in primo luogo l’Ordine Francescano Secolare di Novara) presero i primi contatti con il Comitato promotore di Festival Francescano. La manifestazione nata in Emilia Romagna aveva vissuto a Reggio Emilia, nel settembre 2009, una prima entusiasmante edizione con oltre 25.000 presenze e un “parterre” di ospiti di rilievo assoluto, proponendosi subito come modello ideale per una nuova e interessante modalità di presenza dei francescani.

«EffeFestival – spiega Paola Brovelli, presidente del Comitato Organizzatore novarese – ha sempre cercato di ispirarsi, pur nella differenza delle dimensioni, all’esperienza di Festival Francescano. Numerose sono state anche le occasioni di confronto e di collaborazione che si sono sviluppate in questi anni, al punto che il legame tra le due manifestazioni è ormai davvero solido. Abbiamo così accolto con grande favore l’idea, che ci è stata presentata all’inizio di quest’anno, di far parte di un vero e proprio “circuito” delle manifestazioni idealmente ispirate a Festival Francescano»

Infatti, in occasione dell’edizione 2015 gli organizzatori di Festival Francescano hanno lanciato il “Circuito Off”, una forma di collegamento che sostiene e incentiva le iniziative ”satellite” che prendono ispirazione dall’esperienza emiliana in vari luoghi d’Italia.

Dall’edizione di quest’anno tutte le iniziative di EffeFestival saranno “griffate” con il logo del Circuito Off. Sul sito ufficiale di Festival Francescano sarà data notizia del programma di EffeFestival.

I materiali promozionali del festival novarese saranno distribuiti a Bologna, durante l’ottava edizione di Festival Francescano che ha scelto come tema “il perdono”, parola poco alla moda, tornata alla ribalta grazie alla scelta di Papa Francesco d’indire il Giubileo straordinario della Misericordia. L’intenzione, come sempre è quella di attualizzare il messaggio del Santo Patrono d’Italia e di declinarlo grazie al contributo di una cinquantina di relatori e attraverso un centinaio di appuntamenti tra spettacoli, workshop e attività per i più piccoli.

Il ponte tra Novara e Bologna è gettato.

About the Author